Quando la virtù ha dormito, si alza più fresca
Nietzsche

Premessa generale
Il corpo esposto a mal uso è un corpo costretto a fare qualcosa che lo umilia, degrada a rango di oggetto, mortifica socialmente, fisicamente o mentalmente.
Nel caso di prostituzione minorile o di persone non capaci di intendere e di volere, non esistono sfumature filosofiche o morali. I tribunali e gli istituti penitenziari sono le sedi di competenza dove risolvere le due questioni specifiche appena elencate.


Poniamo la premessa che qualsiasi corpo esposto a mal uso sia un corpo abusato. Se accettiamo questa condizione, possiamo avanzare l'ipotesi che ogni persona che esponga, o venga costretta ad esporre il proprio corpo a mal uso si sta prostituendo.
Chi osserva il mondo utilizzando la visuale ristretta del monocolo cattolico e borghese, tende a valutare peggio le persone che utilizzano il proprio corpo per far godere altri corpi.
Con l'eccezione dovuta per lo sfruttamento della prostituzione e la prostituzione minorile, è ipocrita e inutile continuare a sostenere che la vera prostituzione, sia più faticosa o umiliante di qualsiasi altro lavoro svolto in condizioni indegne.
Spesso, dietro la grande cortina fumogena di sdegno sociale, c'e l'invidia dei corpi inadatti a forme di prostituzione più redditizia, quelli cioè abusati dal lavoro comune, che per inciso abusa il corpo per molte più ore e non produce più (quasi da nessuna parte) quel surplus di guadagno da destinare al risparmio individuale.

È di questi giorni la notizia di un grande movimento planetario d'indignazione delle prostitute irrealizzate. Le persone che si sono cioè prostituite sessualmente tentando la scalata sociale, ma non essendoci riuscite. Agli occhi dei meno ingenui sembra un tentativo disperato dei perdenti di ottenere quel po' di visibilità residua da destinare a teatri più poveri di pubblico.
C'è anche una minoranza di attori o attrici anziani, qualche sportiva e qualche reginetta di bellezza, le quali, ormai ricche e al sicuro, scoprono (sempre troppo tardi) di avere una moralità. In seguito, probabilmente su consiglio dell'avvocato o del manager di turno, si affrettano a denunciare i fatti presunti di anni prima (sempre e più che altro ai media) perché in tal modo non corrono il rischio di rimanere invischiati in vicende altrui o, essere giudicati da tutti per quello che sono realmente.




'When virtue has slept, it will arise again all the fresher
Nietzsche

General Premise
The body exposed to misuse is forced to do something that humiliates it, degrades to rank of object, mortifies socially, physically or mentally.
There is no moral or philosophical nuance in the case of minors or non compos mentis persons. Courts and penitentiary institutions are custom offices to solve the two specific issues listed above.


Let us assume that any body exposed to misuse is an abused body. If we accept this condition, we can advance the hypothesis that any person who is forced to expose his body to misuse, is a prostitute.
Whoever if we observe the world using the narrow view of the Catholic and bourgeois monocle, we tends to evaluate worse, all the people that are using their own body to enjoy other bodies.
With the exception of exploitation and child prostitution, nowadays it's hypocritical and useless arguing that real prostitution is more laborious or humiliating than any other case of unworthy working conditions.
Often, behind the great smokeless curtain of social anger, there is the envy of bodies that are unsuitable for more profitable form of prostitution, those who are abused by common work, which by the way abuses the body for many hours and no longer produces (almost nowhere) that gain surplus that became individual savings.

The big news today is the great planetary movement of indignated and unrealized prostitutes. People who are failed trying social climbing by prostituing themselves. In the eyes of the less naive among us it seems like a desperate attempt by that losers, to get a residual visibility in poorer public theater.
There is also a minority of older actors or actresses, some sportsmen, and some beauty queen, who by now are wealthy and safe, then they discover (always too late) to have a morality, so probably on the advice of their lawyer, they hasten to report the alleged facts of previous years, releasing media interviews. In this way they don't run the risk of staying entangled in others' affairs, or being judged by everyone, for who they really are.

Photo by

L'attimo che non ha preteso nomi nuovi

Un soffio di brezza
tra le ali di un'ape morta,
ancora buone loro
per il progetto che le ha fatte.
Tremanti
in quell'attimo preciso
che è giusto
come il momento per sedersi.

Tra un passo e l'altro starai sempre cadendo
acrobatico e speciale come sei,
risparmia l'aria
senza sforzi
finché le cose diventino perfette.
Se sarai sereno
morirai come la luce del mattino
che cede il posto al giorno
sul lago dietro casa.

Qui la vita non si registra
si vive,
ed esser lontani
dall'andar smanioso degli umani
regala a volte
questi attimi preziosi.

Eccola quindi,
la pioggia d'agosto
che danza
scalza e potente
come il vestito di una dea capricciosa,
vibrante di colori
sui bordi impuri delle case.
Fili di luce il suo vestito
che ondeggian sulla valle
in quell'attimo preciso
che non ha preteso nomi nuovi.

Blade Runner 2049


La storia è povera, Ryan Gosling continua ad avere un corredo di espressioni facciali vicine allo zero. Harrison Ford recita harrison ford che recita in Blade Runner e Jared Leto continua la sua discesa all'inferno. In ultima analisi non è possibile guardare 2h 44m di film, dove la maggior parte delle scene sono masturbazione 3D e macchine volanti.
La fantascienza è il contrario di tutto ciò, le atmosfere sono la cornice di storie meravigliose, qui la storiella misera è la cornice del solito abuso di 3D.

The plot is poor, Ryan Gosling continues to have a line of facial expressions close to zero. Harrison Ford plays himself playing Blade Runner and Jared Leto continues his descent into hell. Ultimately, you can not watch a 2h 44m long movies, full of 3D masturbation and flying cars scenes.
Science fiction is the opposite of that, atmospheres are the frame of marvelous stories, in Blade Runner 2049 a miserable storyline is the frame of the usual overusing of 3D.

A salvarti la vita

...ed essere in grado
come il fine osservatore che sei
di apprezzar
o descrivere l'alba in un bosco
non contribuirà certo a salvarti la vita.

sarà la bile
che risale e poi sfocia
la tua ferocia,

Nei salotti
alle riunioni eleganti
in famiglia
tra vincenti e perdenti
tra le lenzuola
per strada,
tra bestie possenti
o inumani morenti.

Ascolta!
è la bile
che risale e poi sfocia
la tua ferocia,
a salvarti la vita.

Ferite vecchie di una vita

Artù abbaia nella nebbia
qualcosa gli fa male dentro
vede solo ombre
e non sa cos'è la morte.
Vive di odori
unica cosa illesa,
che dal suo solo occhio
piantato in mezzo al muso
gli attraversano il cervello
come colori puzzolenti.

Fuori dai nostri orti di sabbia
giovani avidi d'acqua
mangiano plastica selezionata.

Quel po' di cattiveria
rimasta anche oggi
qui
e nell'aria
non farà star meglio
neanche i giardini dentro i cuori.

La timidezza
come un monte lunare
schiaccia impietosa
gli orizzonti dell'amore.
Chi arriva qui
come un nero re magio
porta un po' del suo dolore.
Chi va via
lascia un po' del suo dolore,
non c'è nulla a parte me
sembra dire
nulla
a parte il mio disagio.


Mentre là fuori
un mondo attonito e avvelenato
continua ad ingoiare
sadismo, eros e cocacola.


Nel circo di tutti i giorni
trapezzisti stronzi e pretenziosi
pensan d'esser coraggiosi
e con la promessa di uno schianto
tenuta stretta tra le dita
mostran spavaldi come un vanto,
ferite vecchie di una vita.

Pilgrimage


Pilgrimage è un bel film, crudo, duro e senza troppi fronzoli.
Godibile e guardabile fino alla fine.

Pilgrimage is a good movie, raw and hard, with no frills.
I enjoy it until the end.
http://turnyournameintoaface.com/

http://www.revfad.com/flip.html

http://dickcode.creativerobot.co/

http://www.gnoosic.com/
Il vero premio di chi ha vinto

...E le zanzare volan via
con quel poco di me denso.

Sotto il portico
col sole di luglio incastrato tra le palpebre
chiudo il libro tra le mani
e indeciso come sempre,
penso...
Sarà un momento di pietà
(via via sempre meno estatica)
o la noia d'esser soli
il vero premio di chi ha vinto?


The real prize of the winners

..And mosquitoes fly away
carrying that little of me dense.

Below the porch
the sun of july stuck between my eyelids
I close the book in my hand
undecided as always,
And I think..
Could be a moment of pity
(increasingly less ecstatic)
or the boredom of being alone
the real prize of the winners?





“vivrà riempiendo il proprio tempo degli strumenti innaturali che gli consentono di vivere”
M. Domina