knight of cups


La prima volta, il cinema di Terrence Malick è un monumento da guardare, ammirare, rimanere sbalorditi o finire schiacciati sotto di esso.
Sarebbe però il caso di cominciare ad affidare tutto questo enorme apparato stilistico a qualcosa di più che delle storie familiari disgraziate.
Persino questo estremo protagonismo del primo attore esasperato fino al punto di riprendere la sua colonscopia, intercalandola con le immagini della terra vista da lontano, ha raggiunto forse un limite.
Il signor Malick può ancora stupirci, basterebbe riemergere ogni tanto dal mare della suggestione, per concedere un po' più di spazio ad una narrazione più completa e soddisfacente.

The first time, every Terrence Malick's movie is a human monument to watch, admire, be stunned or remain crushed under it.
But it would be appropriate begin to entrust all this enormous styling apparatus to something more than a few unfortunate family stories.
Even this extreme leadership of the first actor exaggerated up to the point of resuming his colonoscopy and alternate it with some images of the earth seen from afar, it has perhaps reached it's limit.
Mr. Malick can still surprise us, he just have to emerge occasionally from the sea of suggestion, to give us a more complete and satisfying storytelling.

Nessun commento:

Posta un commento